AMBIENTE: VELLA (UE), "PASSI AVANTI, MA OCCORRE MAGGIOR IMPEGNO PER TUTELA" (2)

L’analisi dell’Agenzia Ue sottolinea "la necessità di un’azione strategica più integrata": a tale proposito la Commissione starebbe rispondendo attraverso "una serie di iniziative di politica ambientale per il 2015, compresi un nuovo e più vasto pacchetto di misure sull’economia circolare, il riesame della strategia comunitaria sulla biodiversità, un piano d’azione in materia di governance degli oceani e un pacchetto sulla qualità dell’aria modificato". Karmenu Vella, commissario responsabile del settore, aggiunge: "La relazione dimostra chiaramente che le politiche ambientali dell’Unione producono dei benefici. Le politiche ambientali creano anche posti di lavoro. La spettacolare crescita dell’economia verde anche durante gli anni più bui della recessione è di buon auspicio per la competitività dell’Europa. Dobbiamo continuare a restare vigili per garantire che buone politiche ambientali, attuate correttamente, sfocino in risultati eccellenti sia in mare che a terra. Gli investimenti innovativi a salvaguardia della prosperità e della qualità di vita sono una priorità. Il nostro attuale investimento a lungo termine è una garanzia che nel 2050 potremo vivere bene ed entro i limiti del nostro pianeta". Il rapporto si sofferma, tra l’altro, sull’uso efficiente delle risorse (economia circolare, come ad esempio il riciclo dei rifiuti), la tutela della natura e della biodiversità, la cura del mare e delle acque interne, la cura del suolo, l’azione per il clima.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy