CICLONE A VANUATU: WFP, CIBO PER 160.000 PERSONE MA SERVONO ALTRI AIUTI” “” “

A due settimane dal Ciclone Pam che si è abbattuto su Vanuatu, è arrivato cibo per oltre 160.000 persone in tutte le 22 isole colpite dal ciclone dal Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (Wsp), che sostiene i soccorsi coordinati dal governo organizzando distribuzioni, servizi logistici e fornendo cibo supplementare a integrare i pacchi di alimenti del governo laddove necessario. Il Wfp prevede di fornire ulteriore assistenza alimentare agli individui più vulnerabili. Un team di esperti di sicurezza alimentare è sul campo per definire un quadro dettagliato dei bisogni. Il Wfp ha reso disponibili attrezzature d’emergenza dalle Basi di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite di Dubai e della Malesia, da essa gestite, per sostenere il governo nella gestione del grande volume dei cargo di soccorso in arrivo a Vanuatu. Ha inoltre installato unità mobili di stoccaggio per materiali di soccorso all’aeroporto di Port Vila mentre un altro centro di smistamento viene preparato sull’isola di Tanna. Un appello delle Nazioni Unite, lanciato a Port Vila il 24 marzo, chiede 29,9 milioni di dollari per coprire i bisogni di 166.000 persone colpite dal ciclone per un periodo di tre mesi. Il Wfp ha bisogno di finanziamenti fino a 6 milioni di dollari per attività di assistenza alimentare e 2,3 milioni di dollari per servizi di logistica e telecomunicazioni.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy