CARDINALE BAGNASCO: "IL DONO DELLA PASQUA È LA GRAZIA DI UNA VITA NUOVA"

"Il dono della Pasqua è la grazia di una vita nuova. Gesù risorge e ci porta Dio in noi". Lo afferma il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, nella quarta e ultima riflessione realizzata dalla diocesi di Genova per il tempo di Quaresima. "Con la vita nuova di Gesù, le nostre questioni personali, i nostri problemi, le speranze e le delusioni – aggiunge – saranno immerse e penetrate dalla vita di Cristo e questo vuol dire rinnovare la speranza, rigenerare la fiducia, il coraggio e la gioia". E la gioia cristiana "non coincide con quel sentimento di euforia che abbiamo quando le cose ci vanno bene" perché "la gioia cristiana è sapere che Dio non è morto ma vivissimo accanto a noi" anche se "a volte lo dimentichiamo, anche se vorremmo emarginarlo, Dio è vivo accanto a noi, tra di noi e per noi". Nel video realizzato questa settimana dall’ufficio comunicazioni sociali e dal settimanale diocesano "Il Cittadino", il cardinale parla del triduo Pasquale, e della "grande veglia della Pasqua al centro dell’anno liturgico". Per la Chiesa è "la più grande notte dell’anno liturgico". Il cardinale Bagnasco ricorda poi che "sant’Agostino racconta che, al suo tempo, durante la notte di Pasqua i cristiani non andavano a dormire, stavano nelle chiese a pregare e a cantare". Per guardare il video: clicca qui

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy