EXPO2015: LE ANTICHE CASCINE AGRICOLE MILANESI E LA “VALLE DEI MONACI”

La “riscoperta di Milano agricola e rurale” è stato uno degli argomenti affrontati nel convegno Cei-Coldiretti, tenuto oggi a Roma, sull’agricoltura “sostenibile” in vista di Expo2015. L’Associazione Nocetum di Milano ha presentato la propria esperienza di animazione di cascine agricole presenti sul territorio cittadino. Ce ne sono oltre 100, di cui più di 60 sono oggi di proprietà pubblica; alcune con funzione agricola e produttiva, anche se la maggioranza, soprattutto quelle inglobate nel tessuto urbano, sono state destinate a finalità sociali, culturali e aggregative. Lo stesso “Centro Nocetum” è situato in una cascina comunale. Le quaranta realtà coordinate da “Nocetum” saranno presenti dall’8 al 21 giugno a Expo all’interno dello spazio di Cascina Triulza. Oltre alle produzioni agricole, verranno presentate le esperienze di valorizzazione territoriale, con i percorsi naturalisti a piedi e in bicicletta, il collegamento con il “Cammino dei Monaci” fino alla Corte S. Andrea nel Lodigiano e la connessione con la “Via Francigena”. La zona milanese interessata da queste presenze è conosciuta come “Valle dei Monaci” per le antiche presenze di cistercensi che bonificarono queste terre e realizzarono abbazie, tra cui Chiavalle, Viboldone, Monluè e Mirasole”.” “” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy