COMUNICAZIONE: RAPPORTO CENSIS-UCSI, FACEBOOK PRIMA FONTE D’INFORMAZIONE PER I GIOVANI

Telegiornali, giornali radio, Google e gli altri motori di ricerca, tv all news e Facebook. Sono le prime cinque fonti d’informazione degli italiani – in ordine per utilizzo -, come denota il 12° Rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione presentato oggi a Roma. L’indagine mostra un aumento record dell’utenza delle tv all news, + 34,6% rispetto al 2011; in crescita pure Facebook (+16,9%), le app per smartphone (+16,7%), YouTube (+10,9%) e i motori di ricerca (+10%). Ma tra i più giovani la gerarchia delle fonti cambia: al primo posto si colloca Facebook come strumento per informarsi (71,1%), al secondo posto Google (68,7%) e solo al terzo posto compaiono i telegiornali (68,5%), con YouTube che non si posiziona a una grande distanza (53,6%) e comunque viene prima dei giornali radio (48,8%), tallonati a loro volta dalle app per smartphone (46,8%). Circa l’utilizzo di Internet, la funzione pratica maggiormente sfruttata nella vita quotidiana è la ricerca di strade e località (lo fa il 60,4% degli utenti del web); seguono la ricerca d’informazioni su aziende, prodotti, servizi (56%), l’home banking (46,2%) e l’ascolto della musica (43,9% tra tutti gli utenti, 69,9% nel caso dei più giovani). Fanno acquisti sul web 15 milioni di italiani (43,5% degli utenti). Tra le attività pure guardare film (25,9%, 46% tra i più giovani), cercare lavoro (18,4%), telefonare tramite Skype o altri servizi voip (16,2%). Sbrigare pratiche con uffici pubblici è invece limitato al 17,1% degli internauti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy