BELGIO: MARCIA PER LA VITA A BRUXELLES DOMENICA 29 MARZO

"Sapevate che la mamma di Céline Dion ha pensato di abortirla?". È una delle "frasi choc" che gli organizzatori utilizzeranno domenica prossima alla Maria per la vita di Bruxelles per sensibilizzare, anche con una campagna d’informazione, l’opinione pubblica al tema del rispetto per la vita "dal suo concepimento alla morte naturale". I promotori dell’iniziativa spiegano che la Marcia è promossa ogni anno e riunisce tutti coloro che "a prescindere dalla loro opinione religiosa", vogliono "esprimere la loro opposizione all’aborto e all’eutanasia". La legislazione belga autorizza l’aborto fino alla 12ma settimana mentre nei Paesi Bassi questo periodo della gestazione arriva a 22 settimane, ragione per la quale un migliaio di donne belghe ogni anno si recano nel Paese confinante per abortire. "In Belgio ci sono 116 aborti ogni giorno lavorativo" e, ancora, "il 96% dei casi sono bambini con sindrome di Down": sono alcuni degli slogan utilizzati per la campagna di sensibilizzazione che gli organizzatori della Marcia utilizzeranno per coscientizzare l’opinione pubblica sulla realtà dell’aborto" e far reagire i politici ai quali si chiedono anche "politiche di aiuto" alle persone in difficoltà. L’appuntamento di domenica è alle 14 a Mont des Arts, Bruxelles. ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy