PAPA A TORINO: MONS. NOSIGLIA, "TUTTE LE OFFERTE DEI PELLEGRINI NELLE MANI DEL PONTEFICE"

"L’Ostensione della Sindone è totalmente gratuita", ma "tradizionalmente molti pellegrini al temine del percorso lasciano un’offerta. Un’elemosina semplice, che viene depositata con grande discrezione all’uscita del Duomo e nei locali delle confessioni". A ricordarlo è stato monsignor Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino e Custode pontifico della Sindone, durante la conferenza stampa di presentazione delle iniziative per l’Ostensione della Sindone. "In questa occasione – ha annunciato mons. Nosiglia – tutte le offerte raccolte durante l’ostensione verranno consegnate a Papa Francesco quando sarà con noi il 21 giugno. Gli chiederemo di usarne, naturalmente, con la massima libertà, destinandole a un’opera, un progetto di sostegno per i poveri o i bisognosi". "Ci farebbe molto piacere, è ovvio, se tale opera potesse ricordare la Sindone, il Santo Volto del Signore e dunque anche Torino", ha confessato l’arcivescovo: "Ma è evidente – ha aggiunto – che non vogliamo in alcun modo condizionare la decisione del Papa. A noi basta che questo frutto dell’Ostensione, la solidarietà concreta di migliaia di pellegrini, diventi anche un fiore di carità nelle mani di Francesco". ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy