LIBANO: CHIESA CALDEA, RACCOLTA PER I RIFUGIATI SIRIANI E IRACHENI CRISTIANI” “

In occasione della prossima Pasqua l’Eparchia Caldea di Beirut guidata da monsignor Michael Kassarji ha diffuso un appello per raccogliere fondi a favore dei rifugiati cristiani iracheni e siriani in Libano. Nell’appello, rilanciato dal sito Baghdadhope, si legge che la situazione in cui versano i rifugiati, stimati in 3000 famiglie, "è deplorevole. Non hanno accesso alle cure sanitarie pubbliche se non in casi eccezionali e di volta in volta autorizzati dal ministero competente, e le strutture private, per quanto garantiscano in alcuni casi il 50% del costo delle cure, non prendono in carico i malati oncologici e quelli bisognosi di interventi chirurgici impegnativi". Per aiutarli la chiesa caldea ha creato già nel 2011 il Centro medico e sociale di Saint Michael nella zona di Sid El Baouchriyeh, a nord di Beirut, dove, a titolo quasi completamente gratuito, sono garantite ai profughi cure, analisi, piccoli interventi di chirurgia e farmaci. Tra i vari interventi è prevista anche la costruzione di un nuovo edificio di culto cui sarà annessa una mensa per i poveri, un ufficio che metta in contatto i profughi con i datori di lavoro, e un centro di prima accoglienza. Purtroppo ciò che si fa non è abbastanza per questo la Chiesa caldea chiede sostegno finanziario. Chi volesse aiutare o avere informazioni può scrivere a: chaldepiscopus@hotmail.com” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy