CORRUZIONE: VIESTI (UNIV. BARI), "L’OPINIONE PUBBLICA È MOLTO SMARRITA"” “” “

"La cattiva esecuzione di opere pubbliche, i ritardi nella consegna di opere che poi si rivelano malfatte, le tangenti che fanno lievitare gli esborsi finali comportano un costo rilevante e dalle ricadute a volte incalcolabili": lo dice al Sir (clicca qui), commentando in una intervista le parole del Papa e del card. Bagnasco sulla corruzione, l’economista dell’Università di Bari, Gianfranco Viesti. A proposito delle reazioni popolari a questa situazione afferma: "Mi sembra che l’opinione pubblica sia molto smarrita. Da un lato è alle prese con numerose ‘grida’, che denunciano dappertutto episodi di malcostume, quando ci sono e forse a volte anche quando non ci sono. Dall’altro, però, non vengono offerte soluzioni concrete, per cui si rischia un clima di diffusa frustrazione". Tra le soluzioni, auspica che si prendano "decisioni di lungo periodo, perché questi problemi non si risolvono dall’oggi al domani. Occorrono norme semplici e precise che producano soluzioni certe e verificabili. Temo invece che la politica sia più sensibile all’annuncio di azioni di brevissimo periodo, che non necessariamente sono migliori, per aggredire il fenomeno della corruzione".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy