CARDINALE BAGNASCO: "SANGUE MARTIRI È SEME DI NUOVI CRISTIANI". EUROPA FACCIA "ESAME DI COSCIENZA"

"Noi Vescovi del Consiglio Permanente domani faremo un momento particolare di preghiera proprio per i martiri, missionari e laici, di questi tempi: a tutti loro vogliamo far sentire la vicinanza dell’amore nostro e delle nostre comunità, nonché la commossa gratitudine per l’esempio di intrepida fede". Così il cardinale Angelo Bagnasco ha annunciato l’adorazione eucaristica in programma domani, alle ore 18.30, nella Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri. "Il sangue dei martiri è seme di nuovi cristiani!", ha esclamato il porporato, che ha esortato "ancora una volta l’Europa a un serio esame di coscienza sul fenomeno di occidentali che si arruolano negli squadroni della morte", oltre che all’"urgente responsabilità di assicurare i diritti della libertà religiosa nel mondo". "Non si può liquidare la questione sul piano sociologico incolpando la mancanza di lavoro nei vari Paesi", ha ammonito il cardinale: "Ciò può essere una concausa". Il problema, per i vescovi italiani, "è innanzitutto di ordine culturale: non si può svuotare una cultura dei propri valori spirituali, morali, antropologici senza che si espongano i cittadini a suggestioni turpi. In questo senso, la cultura occidentale è minacciata da se stessa e favorisce il totalitarismo".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy