PAPA A NAPOLI: AMORE (AC), "QUI FRANCESCO SI SENTIRÀ A SUO AGIO"

"Quella campana è una terra bella, caratterizzata dai più vari paesaggi, da un patrimonio storico-artistico stimato in tutto il mondo; terra ricca di fede e tradizioni religiose… ma è anche una terra ferita e segnata da tante problematiche sociali: criminalità organizzata, immigrazione, mancanza di lavoro, illegalità diffusa, degrado ambientale. Napoli, capoluogo della Regione, racchiude in se tutte le bellezze, la fede e la santità, ma anche le contraddizioni di questa terra". Titty Amore, delegata regionale dell’Azione cattolica della Campania, accoglie con queste parole la visita che Papa Francesco sta effettuando nel capoluogo campano. "Tutti ci chiediamo – scrive nel sito dell’Ac nazionale – cosa ci dirà durante la messa a piazza Plebiscito e nei diversi incontri? Dirà qualche parola in napoletano? Sicuramente ha imparato a dire ‘A Maronna v’accumpagne’". "La visita di Papa Francesco inizia da una periferia geografica della città: il quartiere delle Vele, segnato da tanta negatività. Ma Scampia non è solo Gomorra, sono tanti i fermenti di bene: comunità parrocchiali che sono luoghi di promozione umana e scuole che educano al rispetto delle regole, tante associazioni che lavorano per il riscatto di questa umanità". "Qui Papa Francesco si sentirà sicuramente a suo agio perché questa terra ricorda alcuni luoghi del suo Sud America. Avvinta in numerose povertà ma abitata da gente calorosa, generosa e accogliente che si aspetta di essere incoraggiata ad andare avanti e a credere che cambiare è possibile".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy