SCUOLA: GONTERO (AGESC), I 40 ANNI DELL’ASSOCIAZIONE E IL "MANDATO ECCLESIALE"

"La missione principale dell’Agesc, che è vera associazione familiare di base, non è produrre qualche servizio ma promuovere la persona in quanto portatrice di senso e la sua formazione attraverso la scuola pubblica paritaria italiana". Lo ha detto questo pomeriggio a Roma il presidente nazionale dell’Agesc (Associazione genitori scuole cattoliche), Roberto Gontero, aprendo i lavori del 17° congresso nazionale sul tema "La ‘Buona Scuola’ alla prova dei fatti: piena libertà di scelta educativa, maggiore autonomia delle scuole, valorizzazione dei docenti, più formazione professionale". Il congresso celebra i 40 anni di fondazione dell’Agesc: "Come associazione abbiamo il mandato ufficiale di rappresentare i genitori della scuola cattolica, specie in questo momento in cui da una parte le scuole paritarie sono in gravi difficoltà economiche e dall’altra nuove pseudo-libertà culturali si affacciano sulla scena sociale e minacciano l’istituto più caro a tutti noi che è la famiglia". Gontero ha richiamato, nella storia quarantennale dell’Agesc, gli "storici incontri" con i papi, in particolare con San Giovanni Paolo II, "nei quali ci è sempre stato ricordato il nostro ruolo di principali educatori, anche nella fede, dei nostri figli". Quindi ha fatto cenno all’udienza del 6 giugno 1998 col "mandato di associazione ecclesiale" che "interviene in ambito sociale e politico".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy