RINUNCIA CARD. O’BRIEN: VESCOVI SCOZZESI. "AZIONE SENZA PRECEDENTI". "GIUSTA ED EQUA"

La Chiesa cattolica in Scozia ha accolto con favore la decisione di Papa Francesco di accettare la rinuncia ai diritti e alle prerogative del cardinalato dell’arcivescovo emerito Keith Patrick O’Brien. In una nota diffusa oggi la Conferenza episcopale scozzese parla di "un’azione senza precedenti" ed annuncia al Paese che "il cardinale O’Brien si è rimosso dalle funzioni chiave che riguardano l’ufficio del Cardinale: l’elezione di un futuro Papa e l’assistenza del Santo Padre nel governo della Chiesa universale". E spiega che "il cardinale O’Brien sarà ridotto a una vita strettamente privata senza ulteriori partecipazione agli eventi pubblici, religiosi o civili". L’arcivescovo Leo Cushley di St. Andrews e Edimburgo ha detto: "Come la maggior parte delle persone sa, Papa Francesco è un uomo buono e di preghiera e si fa guidare dalla giustizia e dalla misericordia. La decisione del Santo Padre è pertanto giusta, equa e proporzionata". Ed ha aggiunto: "Il comportamento del cardinale O’Brien ha afflitto molti, demoralizzato i fedeli cattolici e ha reso la Chiesa meno credibile agli occhi di coloro che non sono cattolici. Pertanto riconosco e accolgo con favore le sue scuse a coloro che sono colpiti dal suo comportamento e anche al popolo della Scozia, in particolare alla comunità cattolica". (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy