RINUNCIA CARD. O’BRIEN: VESCOVI SCOZZESI. "AZIONE SENZA PRECEDENTI", "GIUSTA ED EQUA" (2)

La Conferenza episcopale spiega che "l’annuncio di oggi segue la decisione presa da Papa Francesco di mandare un inviato personale, l’arcivescovo Charles Scicluna, in una missione di studio in Scozia lo scorso anno. Sulla base di tale inchiesta – il cui contenuto è pienamente conosciuto solo da Papa Francesco e dall’arcivescovo Scicluna – il Santo Padre ha preso la sua canonica conclusione. La decisione del cardinale O’Brien – si legge ancora nel comunicato – è stata presa dopo una discussione privata con Papa Francesco ed è stata preceduta da un periodo di preghiera e di penitenza, in modo da consentire al cardinale di riflettere sulla sua cattiva condotta". Mons. Cushley aggiunge: "Da parte mia, vorrei esprimere il dolore e il rammarico a coloro che più hanno sofferto a causa delle azioni del mio predecessore. Ho anche voluto rendere omaggio a coloro che hanno avuto il coraggio di farsi avanti per parlare con l’arcivescovo Scicluna. Mi auguro ora che tutti noi colpiti da questo episodio triste e deplorevole possiamo abbracciarci in spirito di perdono, l’unico spirito che può guarire ogni amarezza e dolore che ancora resta". La Conferenza episcopale scozzese fa infine sapere che il card. O’Brien continuerà a vivere fuori dalla Scozia. È ammessa solo la possibilità di rientrare per motivi di cura che richiedono un soggiorno residenziale.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy