CONSIGLIO UE: PASSI AVANTI PER "UNIONE DELL’ENERGIA". OGGI LIBIA, TUNISIA ED ECONOMIA (2)” “

Sull’energia si è trovato un punto di accordo che peraltro rimanda a prossime tappe per la costruzione di una "unione a 28". "Le istituzioni dell’Ue e gli Stati membri – afferma il documento varato dai leader – porteranno avanti i lavori e il Consiglio" dei ministri dell’energia "riferirà al Consiglio europeo prima di dicembre". Nel sottolineare "l’importanza di tutte le dimensioni dell’Unione dell’energia, il Consiglio europeo ha concentrato l’attenzione su alcuni aspetti", con indicazioni operative: "accelerare i progetti delle infrastrutture per l’energia elettrica e il gas, comprese le interconnessioni in particolare con le regioni periferiche"; "attuare appieno e applicare in maniera rigorosa la normativa vigente in materia di energia"; "potenziare il quadro legislativo per la sicurezza dell’approvvigionamento di energia elettrica e gas". Altre indicazioni riguardano le emissioni di Co2, lo sviluppo di una struttura del mercato più efficace e flessibile, sostegno al settore delle fonti rinnovabili, utilizzo "di tutti gli strumenti di politica esterna per istituire partenariati strategici in materia di energia con i Paesi produttori e di transito". Non da ultimo, "il Consiglio europeo sostiene un’azione forte e coordinata grazie a una diplomazia europea del clima attiva in vista della conferenza delle parti" che si terrà a Parigi quest’anno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy