MONSIGNOR GALANTINO: PREGHIERA È "SCOMMETTERE SU SE STESSI" PER "FARE LA STORIA" ” “” “

"La preghiera, intesa nel suo senso più alto e più nobile, è scommettere su se stessi: sennò diventa una poesia". Lo ha detto monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, intervenendo oggi alla presentazione del volume "Il fuoco e la brezza del vento. Cinema e preghiera", edito da San Paolo e scritto da Dario Cornati e Dario Edoardo Viganò. Soffermandosi sul rapporto tra cinema e preghiera, che "saldano insieme realtà che sembrano fatte per starsene per conto loro", monsignor Galantino ha spiegato come con la preghiera "porto la mia storia al Signore e scommetto su qualcosa". Così, la preghiera "diventa anima di alcune scelte di vita, addirittura della scelta di rimanere in un posto dove si sapeva chiaramente che fine avrebbero fatto", ha detto il vescovo citando il film "Uomini di Dio" e il martirio dei monaci di Thibirine. "La preghiera forte è quella di chi ha dato un senso nuovo e coraggioso alla propria vita", ha detto monsignor Galantino: "È questa preghiera che fa la storia: rimanere lì per stare accanto agli altri". ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy