CORTILE DEI GENTILI: VENERDÌ A ROMA SU “LA PIAZZA E IL TEMPIO”

Le due sensibilità, “quella della piazza e quella del tempio”, possono oggi “coesistere in un quadro di eguale libertà per tutti?”. L’interrogativo farà da sfondo all’evento che il “Cortile dei gentili” promuove il 6 marzo a Roma (Centro studi americani, ore 17:30-19:30). Ospite d’eccezione dell’appuntamento, intitolato appunto “La piazza e il tempio”, e organizzato con il sostegno dell’Institut Français – Centre Saint Louis, Ambasciata di Francia presso la Santa Sede, e la collaborazione del Council for Research in Values and Philosophy, il filosofo canadese di fama internazionale Charles Taylor. “La piazza – spiegano i promotori – è sempre di più occupata dai mercanti, e da quelli che domandano giustizia per le vittime dei mercanti. I fedeli del tempio chiedono che anche la loro voce risuoni nella piazza, perché la piazza in una società libera non può che appartenere a tutti”. Al centro del dibattito i modi in cui queste diverse voci possono coesistere, i limiti che ogni diritto comporta, il rapporto che “la piazza e il tempio possono avere con il Palazzo”. Al confronto, introdotto da Giuliano Amato, presidente della “Fondazione Cortile dei gentili”, interverranno fra gli altri José Casanova (Georgetown University), Giacomo Marramao (Università Roma Tre), e François Bousquet, filosofo e professore di teologia e storia delle religioni.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy