MARCO BIAGI: ACLI BOLOGNA, RICORDO A 13 ANNI DALL’OMICIDIO

A 13 anni dal suo barbaro omicidio, le Acli di Bologna ricordano con immutata gratitudine il giuslavorista Marco Biagi, a cui è intitolato anche un Circolo cittadino. "È inevitabile, oggi, nel pieno dei mutamenti della riforma del lavoro, chiedersi cosa ne avrebbe pensato Biagi – ha affermato il presidente provinciale, Filippo Diaco -. Non possiamo, comunque, cedere alla tentazione di reinterpretare il suo lavoro alla luce dei tanti cambiamenti avvenuti in questi 13 anni, soprattutto perché, nel frattempo, è esplosa in tutta la sua evidenza la crisi economica e del lavoro". "Tuttavia – prosegue Diaco – non possiamo non considerare l’estrema attualità dei principi contenuti negli scritti di Marco e nel suo Libro bianco, che tanto ha ispirato il pensiero aclista in materia di lavoro". Biagi, in particolare, si preoccupava di un problema che è oggi, più attuale e urgente che mai: i giovani precari e il reinserimento nel mondo del lavoro di chi lo ha perso. "In questa fase così critica per il nostro Paese – conclude Diaco – è necessario che il legislatore abbia ben presente il suo pensiero, così come è necessario tenere in considerazione, quando si parla di lavoro, i principi della dottrina sociale della Chiesa, per non dimenticare che né il lavoro né il lavoratore sono merci".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy