DIOCESI: CREMONA, IL VESCOVO CONCEDE LA FACOLTÀ DI ASSOLVERE DALL’ABORTO NEL PERIODO DI PASQUA (2)

In apertura del decreto, pubblicato il 19 marzo, solennità di San Giuseppe sposo di Maria, il presule richiama un passaggio dell’omelia tenuta da Papa Francesco durante la celebrazione penitenziale del 13 marzo 2015: "Il poter confessare i nostri peccati è un dono di Dio, è un regalo, è ‘opera sua’". Sul territorio diocesano ogni tre bambini che nascono uno è rifiutato: un tasso di abortività che non si discosta da quello che si registra in tutte le regioni ad alto reddito. Tante le donne che interrompono la gravidanza per questioni economiche, soprattutto in questi tempi segnati da una grave crisi: eppure diverse sono le iniziative messe in campo per il loro sostegno e quello dei figli, in particolare attraverso i "Centri di aiuto alla vita" e il "Progetto Gemma", una vera e propria "adozione" della donna in gravidanza che viene assistita economicamente per 18 mesi. La Regione Lombardia ha poi attivato i fondi "Nasko" e "Cresco", anch’essi finalizzati al sostegno economico di interventi a tutela della maternità e a favore della natalità. Quello del vescovo Lafranconi è un provvedimento che aiuterà nuovamente le donne a ricostruire un rapporto, anche semplicemente di memoria, con il proprio figlio, accompagnandole nell’accettazione di un gesto che rimarrà comunque indelebile nel loro cuore.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy