CULTURA: POESIA, VEICOLO DI PACE E DIALOGO. GIORNATA EUROPEA A ROMA

"Celebrare il lato più poetico dell’Europa": è l’intento dell’iniziativa promossa da Eunic (European Union National Institutes for Culture – Istituti di cultura nazionali dell’Unione europea), partenariato di istituzioni culturali nazionali attive al di fuori del proprio territorio statale, che il 21 marzo celebra a Roma la poesia europea. L’appuntamento è all’Istituto polacco della capitale (via Vittoria Colonna 1, ore 20) ed è organizzato nell’ambito della Giornata mondiale della poesia proclamata dall’Unesco proprio ogni 21 marzo. All’espressione poetica si riconosce "un ruolo privilegiato della promozione del dialogo interculturale, della comunicazione e della pace". Per l’occasione quattordici poeti di altrettanti Paesi europei proclameranno i propri componimenti nella lingua originale mentre la traduzione italiana verrà proiettata in simultanea su uno schermo luminoso. Fra gli autori presenti: Alexander Peer per l’Austria, Elin Rahnev per la Bulgaria, Sarah Zuhta Lukanic per la Croazia, Nora Bossong per la Germania, Silvia Bre per l’Italia, Krystyna Dąbrowska per la Polonia, Ana Luísa Amaral per il Portogallo, Ruxandra Cesereanu per la Romania, Ivan Strpka per la Slovacchia, Erika Martinez per la Spagna, Eva Ström per la Svezia, András Ferenc Kovács per l’Ungheria. Per informazioni: 06.36000723. ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy