CARDINALE BAGNASCO: I CATTIVI ESEMPI NON DEPRIMANO GLI ONESTI” “

"Sembra che i cattivi esempi, che ogni giorno escono da una specie di vaso di Pandora, se accertati congiurino per deprimere il popolo degli onesti. Quasi a volerlo spingere alla resa rispetto ad una vita laboriosa e a testa alta. Ma così non deve essere e non sarà". È un altro passo dell’omelia pronunciata oggi pomeriggio dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, durante la Messa per il mondo del lavoro celebrata in occasione della Solennità di S.Giuseppe. "Noi – ha detto il cardinale – conosciamo la gente semplice delle nostre contrade, e siamo certi che, con la dignità rude e solida che l’accompagna, non cederà, e tirerà diritto per la via dei padri: abituati al lavoro duro del mare e della terra ligure, i nostri avi si sono guadagnati la vita per mantenere le proprie famiglie e per fare grande Genova". "Sono convinto – ha aggiunto – che, nonostante difficoltà e prove dentro e fuori della Città, ce la possiamo fare non solo a resistere alla tentazione del malcostume, ma anche a rinascere e ad imporci a chi ci guarda forse con sufficienza e diffidenza".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy