ATTACCO TUNISI: VESCOVI FRANCESI, "VIOLENZA CIECA E SENZA NOME"” “

"Profonda costernazione" per l’attacco terroristico al museo Bardo di Tunisi è stata espressa dai vescovi francesi. In un comunicato firmato dal segretario delle Conferenza episcopale, monsignor Olivier Ribadeau Dumas, si legge che il pensiero e le preghiera della comunità cattolica di Francia vanno prima di tutto alle vittime e ai loro familiari nonché alle numerose persone rimaste ferite. "Sono passati appena due mesi – ricorda mons. Dumas – dagli attentati vissuti in Francia e la persecuzione verso le minoranze e i cristiani di Oriente continuano. Oggi è la terra di Tunisia ad essere colpita da questa violenza cieca e senza nome. La Tunisia è impegnata sulla via pubblica di una democrazia pacifica. Questi atti sono un attacco alla volontà di pace e di libertà", conclude il segretario generale della Cef. Oggi il presidente dei vescovi francesi, monsignor Georges Pontier, ha invitato le comunità cattoliche del Paese a manifestare la loro "comunione" alle comunità cristiane orientali e alle minoranze perseguitare in tutto il mondo indicendo una giornata speciale di preghiera e digiuno il 3 aprile, Venerdì Santo.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy