DON GIUSEPPE DIANA: IL VESCOVO DI AVERSA A TV2000, "FU UCCISO IN ODIO DELLA FEDE"

Don Giuseppe Diana, il sacerdote di Casal di Principe ucciso dalla camorra 21 anni fa, potrebbe essere beatificato dalla Chiesa cattolica. Una petizione per avviare il processo canonico diocesano è stata presentata al vescovo competente per territorio, il pastore di Aversa, monsignor Angelo Spinillo, vicepresidente della Cei per il Mezzogiorno, dall’Agesci e dal Comitato Don Diana, che mette insieme decine di associazioni di volontariato e impegno civile locali e nazionali. Lo ha anticipato al Tg2000, lo stesso vescovo di Aversa, in una intervista a Luigi Ferraiuolo, che andrà in onda stasera, alle 18.30, nell’edizione principale del telegiornale di Tv2000 (canale 28, 18 Tvsat, 140 Sky, in streaming su www.tv2000.it), alla vigilia dell’anniversario dell’omicidio. "La petizione – spiega il vescovo – chiede che si avvii il processo diocesano d’informazione per don Peppino ucciso in odio alla fede. Un’esigenza che è cresciuta in questi anni nella nostra comunità ecclesiale". Monsignor Spinillo parlerà pubblicamente della petizione durante la Messa per don Diana celebrata domattina alle 07.30 insieme ai sacerdoti e ai seminaristi della diocesi nella chiesa di Casal di Principe dove il sacerdote fu ucciso dai casalesi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy