CARDINALE PAROLIN: COLLABORAZIONE CON LA ROMANIA PER "LA PACE NEL MONDO"” “

"La Santa Sede desidera collaborare con la Romania per il rafforzamento dei rapporti bilaterali e per la promozione della concordia e della pace nel mondo". È l’auspicio espresso dal cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, intervenendo stasera alla celebrazione dei venticinque anni del ristabilimento delle relazioni diplomatiche, svoltasi al palazzo della Cancelleria, a Roma. Il porporato ha evidenziato che "la Chiesa predica il Vangelo" e facendolo "contribuisce a rafforzare in ogni parte del mondo la pace". In proposito ha citato l’autorevole voce di Pio XII, prima, durante e dopo la seconda guerra mondiale, l’enciclica di Giovanni XXIII "Pacem in terris", l’insegnamento del Concilio Vaticano II nella costituzione "Gaudium et spes" e i numerosissimi appelli dei Papi successivi, come "testimonianza dell’attività svolta assiduamente dalla Santa Sede in favore della pace". Tramite il Vangelo "la Chiesa annunzia e proclama la libertà dei figli di Dio. Infatti, la pace si può ottenere" solo se sono tutelati il bene delle persone e la dignità dell’uomo. Tra le libertà fondamentali "occupa un posto particolarissimo la libertà di coscienza e di religione", ha evidenziato il segretario di Stato. Di conseguenza "nella pratica della libertà religiosa si riscontra la presenza di aspetti individuali e comunitari, privati e pubblici, strettamente legati fra loro". (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy