FUNERALE DAVID RAGGI: MONS. PIEMONTESE (TERNI), “NOI I CUSTODI DELLA VITA UMANA”” “

“Siamo noi i custodi della vita umana, dei tanti Abele che sono sulla terra. E ciascuno, cominciando da se stesso, può alimentare scelte e sentimenti di rispetto, di legalità, di vita sobria, di equilibrio nell’uso dei beni per prevenire lo stordimento della ragione che porta inevitabilmente a risentimenti, ritorsioni e contro violenza che prima covano nel cuore e poi finiscono per alimentare la saturazione del clima rissoso”. È un passaggio dell’omelia di monsignor Giuseppe Piemontese, vescovo di Terni-Narni-Amelia, che oggi ha celebrato nel duomo di Terni il funerale di David Raggi, il 27enne ucciso con un fendente alla gola la notte fra il 12 e il 13 marzo. “David era un giovane generoso”, ha detto il presule, “con la sua testimonianza, insieme a tanti giovani, contribuiva a purificare l’aria della nostra città dai virus che favoriscono violenza, insicurezza, intolleranza, razzismo”. Il suo ricordo “ci rattrista, ma è anche motivo di speranza e di incoraggiamento a metterci al servizio dell’amore creativo: nella cura di chi è nel bisogno, nel rispetto della legalità, nella condivisione di saperi e di cultura, nell’impegno civile e sociale”. Quanto all’omicida, “a nessuno è lecito colpire Caino”, ha aggiunto. Mons. Piemontese ha ringraziato infine la famiglia Raggi “per la testimonianza di compostezza civile e l’esempio di fede e di cristiana accettazione della volontà di Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy