DIVORZIO BREVE: FORUM FAMIGLIE, “LA FRETTA È CATTIVA CONSIGLIERA”

“La fretta è spesso cattiva consigliera: nella vita e in Parlamento”. Così il Forum delle associazioni familiari a proposito del disegno di legge sulla riduzione dei tempi tra separazione e divorzio che oggi torna all’esame del Senato, il cosiddetto “divorzio breve” che, “sotto le pressioni delle frange parlamentari più oltranziste è diventato ‘divorzio lampo’”. “Ancora una volta – fa notare il Forum – c’è in gioco l’idea di famiglia e i rapporti tra famiglia e Stato. La pausa di riflessione che intercorre tra separazione e divorzio permette ai coniugi di riflettere ancora una volta, magari più approfonditamente, sulle possibilità di riconciliazione e dunque di mantenimento del vincolo assunto con il matrimonio”. Lo Stato e le istituzioni, da parte loro, devono verificare se “i coniugi stanno decidendo lo scioglimento in coscienza, senza costrizioni e senza prevaricazioni di una parte sull’altra”, ma devono anche “saper accompagnare le coppie attraverso servizi consultoriali, percorsi di mediazione, di assistenza e di tutela sia dei coniugi sia degli eventuali figli”. Per questo è importante che venga comunque mantenuto e difeso un periodo di tempo prima dello scioglimento definitivo del vincolo matrimoniale: “Spazio utile per un estremo tentativo di ricomposizione” o anche soltanto “sostegno per rendere meno traumatica la separazione”. ” “” ” ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy