COMECE: MONS. AMBROSIO, SVILUPPO ECONOMICO E LAVORO A SERVIZIO DELLA PERSONA

(Sir Europa – Bruxelles) – "Lo sviluppo non è mai a senso unico e non è uni-dimensionale. L’impegno intelligente a favore dello sviluppo deve promuovere a livello personale e collettivo un modo di pensare e di fare ed uno stile di vita che affermano la dignità della persona umana, che valorizzano la collaborazione e la solidarietà tra le persone e gli Stati, tra i Paesi ricchi e i Paesi poveri, e che mirano all’ecologia ambientale e umana. È il cammino per un autentico e integrale sviluppo umano. Il nostro dibattito potrà aiutare a procedere su questo cammino". Mons. Gianni Ambrosio, vescovo di Piacenza-Bobbio e vicepresidente della Comece, ha introdotto i lavori della conferenza internazionale sul tema "Lavoro dignitoso – La strada verso la dignità per tutti", in corso questo pomeriggio nella sede di Bruxelles del Parlamento europeo. Ambrosio si è soffermato in particolare su tre aspetti: l’Anno europeo per lo sviluppo, proclamato dall’Ue per il 2015; il "lavoro dignitoso"; il problema della disoccupazione giovanile. A proposito di sviluppo il vescovo ha ricordato i molteplici appuntamenti su scala globale previsti per quest’anno (conferenza sul finanziamento allo sviluppo di Addis Abeba, summit Onu per l’adozione dell’agenda post-2015 a New York; conferenza sul clima di Parigi) che potrebbero contribuire a fissare un’agenda per lo sviluppo per i prossimi anni e considerando gli Obiettivi di sviluppo del Millennio fissati nel 2005. (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy