CARDINALE BAGNASCO: IL BULLISMO CRESCE DOVE MANCANO "VALORI AUTENTICI"

"Si raccoglie quello che si semina. Si raccoglie il vuoto e si semina il disastro. Si semina il vento e si raccoglie la tempesta, la tempesta di un vuoto interiore perché dove non c’è un patrimonio, una ricchezza interiore di valori autentici di ordine spirituale e morale, non c’è robustezza umana e quindi si è esposti a tutte queste derive tra cui il fenomeno del bullismo in tutte le sue forme che sono state, purtroppo, ancora una volta, documentate e che esprime un bisogno di affermazione di sé attraverso delle vie assurde che sono appunto quelle della violenza verso chi è più debole". Lo ha affermato il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, in merito ad alcuni recenti casi di bullismo che si sono verificati nel capoluogo ligure. Il cardinale ha anche parlato del ruolo dei mass media in tale contesto. "Certamente – ha detto – il fatto di dare non soltanto informazione di ciò che accade ma addirittura enfasi, ritornandoci sopra e documentando nei minimi particolari, non credo che faccia bene a nessuno".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy