INGHILTERRA: VESCOVI SU DICHIARAZIONI FARAGE (UKIP), "INORRIDITI DA IPOTESI DISCRIMINAZIONI"

"Sono inorridito da ogni ipotesi di discriminazione contro gli immigrati". Parole chiare quelle pronunciate dal vescovo Pat Lynch, presidente dell’Ufficio migrazioni della Conferenza episcopale inglese, in risposta alle dichiarazioni del leader dell’Ukip, Nigel Farage, sull’educazione dei figli degli immigrati. Secondo il leader dell’Ukip, nelle dichiarazioni oggi riportate sulla stampa inglese, non dovrebbe essere consentito ai figli di nuovi immigrati di ricevere educazione dallo Stato senza prima aver vissuto nel Regno Unito per almeno cinque anni. Monsignor Pat Lynch risponde così alle opinioni di Farage: "Il Regno Unito ha una lunga, orgogliosa e umana tradizione di rispondere ai bisogni dei figli degli immigrati. È provato che l’istruzione è un elemento chiave di integrazione delle diverse comunità. Mi rendo conto che in alcuni luoghi ci sono tensioni in atto ma come società dobbiamo rispondere a questa esigenza, piuttosto che fare di un qualsiasi gruppo un capro espiatorio".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy