PAPA FRANCESCO: GIORNALI FISC, "DUE ANNI NEL SEGNO DELLA MISERICORDIA" (2)

Per Elio Bromuri, direttore della Voce (Umbria), "il ricordo dell’elezione di Papa Francesco è un richiamo alle virtù umane e cristiane della nostra storia che, pur proposte a tutti, hanno per noi un valore fondamentale di vita, in quanto tutto nasce nel nome Francesco, nella sua radicale scelta di Cristo, nella sua ‘spogliazione’ dallo spirito mondano che è come una ‘lebbra’, e nello stare sempre sotto lo sguardo del Crocifisso, quello di San Damiano, che ha occhi ben aperti che ti scrutano l’anima". "Ascolto della Parola e misericordia: potremmo sintetizzare in questo binomio il secondo anno di pontificato di Francesco, rileggendo i discorsi pronunciati in questi ultimi dodici mesi di ministero pastorale del vescovo di Roma nella nostra diocesi", osserva Angelo Zema, direttore di Romasette.it (Roma). Secondo Vittorio Croce, direttore della Gazzetta d’Asti (Asti), del Papa, a due anni dall’elezione, "ciò che colpisce di più, alla lunga, è la coerenza dello stile e soprattutto della mira a cui punta costantemente. Con tutta evidenza è quella dell’evangelizzazione". "Ad multos annos, Francesco!" è l’augurio che rivolge il Corriere Eusebiano (Vercelli). "Nella predicazione di Papa Francesco l’attributo della misericordia sta diventando sempre di più la caratteristica fondamentale di Dio", riflette Giordano Frosini, direttore della Vita (Pistoia).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy