PAPA FRANCESCO: ALLA COMUNITÀ "SEGUIMI", SIATE "LAICI IN PRIMA LINEA"

"Vi incoraggio a porre il vostro centro vitale nella Persona viva di Gesù. Tante volte, anche nella Chiesa, crediamo di essere buoni cristiani perché facciamo opere sociali e di carità bene organizzate. Va bene, sono cose buone. Ma non dobbiamo dimenticare che la linfa che porta la vita e trasforma i cuori è lo Spirito Santo, lo Spirito di Cristo". Lo ha detto oggi Papa Francesco, ricevendo l’associazione laicale Seguimi, in occasione del 50° anniversario della fondazione. "Come laici – ha aggiunto -, voi siete persone immerse nel mondo e vi impegnate all’interno delle realtà terrene per servire il bene dell’uomo. Siete chiamati a permeare di valori cristiani gli ambienti in cui operate con la testimonianza e la parola, incontrando le persone nelle loro situazioni concrete, affinché abbiano piena dignità e siano raggiunte dalla salvezza di Cristo. Egli è la pienezza per ogni esistenza umana". E, poi, ancora un incoraggiamento "ad essere laici in prima linea, a sentirvi parte attiva nella missione della Chiesa, a vivere la vostra secolarità dedicandovi alle realtà proprie della città terrena: la famiglia, le professioni, la vita sociale nelle diverse espressioni". Così, ha concluso, "potete contribuire, a modo di fermento, a immettere lo spirito del Vangelo nelle pieghe della storia con la testimonianza della fede, della speranza e della carità".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy