RIFORMA SCUOLA: MACRÌ (FIDAE), "TANTE SCELTE NELLA GIUSTA DIREZIONE, MA…"

"Ci sono molte affermazioni come l’ampliamento dell’autonomia, la valorizzazione del personale direttivo e docente, il potenziamento delle competenze linguistiche e digitali, la flessibilizzazione del curricolo, il raccordo scuola-lavoro, la premialità del merito, la valutazione, la messa in sicurezza degli edifici, la destinazione del 5 per mille alle scuole, che vanno nella giusta direzione". È il commento rilasciato al Sir da don Francesco Macrì, presidente della Federazione istituti di attività educative (Fidae), in merito alla riforma della scuola "tenuto presente che ad oggi non è dato conoscere il testo del disegno di legge approvato ieri e che si può fare riferimento soltanto alle dichiarazioni di principio del Presidente del Consiglio". "Per quanto riguarda le scuole paritarie – aggiunge Macrì – rimaniamo rammaricati in quanto la prevista detraibilità delle spese sostenute dalle famiglie è limitata alle scuole dell’infanzia e del primo ciclo, quasi che le altre non fossero scuole paritarie a tutti gli effetti e non svolgessero un servizio pubblico e di pubblico interesse". "Per un altro verso – continua – siamo preoccupati in quanto non si conosce l’effettiva consistenza della detraibilità in questione". "Si tratta sostanzialmente di una parziale soluzione", conclude Macrì.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy