RIFORMA SCUOLA: LOPERTE (MLAC), "BENE ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO E FORMAZIONE PROFESSIONALE"

"Il governo ha varato il disegno di legge sulla scuola e adesso si apre il confronto parlamentare. Questo deve essere un momento importante di confronto per poter dare al Paese una scuola moderna al servizio delle giovani generazioni". Simona Loperte è il segretario nazionale del Mlac, Movimento lavoratori di Azione cattolica. Interviene sulla riforma del sistema di istruzione "in ragione delle varie implicazioni che essa avrà sui lavoratori della scuola". "Tra i tanti punti" della riforma, spiega al Sir, "alcuni riteniamo essere di particolare importanza: l’alternanza scuola-lavoro che dovrebbe diventare una prassi, peraltro già consolidata in altri Paesi europei, per permettere a tutti gli studenti, e non solo a quelli degli istituti tecnici e professionali, di avvicinarsi al mondo del lavoro". Un secondo aspetto "rilevante riguarda la valorizzazione della formazione professionale, che dev’essere riprogettata a partire dalla dimensione di vita di ciascun ragazzo, il quale dev’essere accompagnato al lavoro, e al lavoro dignitoso, come descritto dalla dottrina sociale della Chiesa". Il Mlac auspica infine "che vi sia in Parlamento una serena e costruttiva discussione dove ciascuna forza politica possa dare un contributo alla costruzione di una scuola che sia patrimonio di tutto il Paese e dove i nostri giovani possano costruire un sapere e un saper fare necessari per avere un futuro di democrazia, di pace e libertà". ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy