CARDINALE PAROLIN: SU CRISI UCRAINA, "LA PACE È POSSIBILE SE C’È LA VOLONTÀ"” “” “

"La pace è possibile se c’è volontà di costruire la pace". Lo ha detto il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, in merito alla crisi ucraina, parlando a margine del suo intervento al Dies Academicus dell’Università Gregoriana sul tema "La pace: dono di Dio, responsabilità umana, impegno cristiano". Domani e fino al 15 marzo, il cardinale si recherà in visita ufficiale a Minsk, in Bielorussia, dove incontrerà le autorità religiose e politiche del Paese. La Bielorussia sta svolgendo un ruolo di "ponte" nel conflitto ucraino. Riguardo all’impegno diplomatico della Santa Sede, il cardinale ha detto che "non ci sono iniziative particolari a cui pensiamo. Stiamo seguendo molto da vicino la situazione". Ed ha aggiunto: "Credo che anche questa visita in Bielorussia abbia un particolare significato in questo momento, tenendo appunto l’occhio rivolto alla situazione ucraina, proprio per il ruolo che il governo di Minsk vuole esercitare nei confronti dell’Ucraina: cercare un’uscita negoziata e pacifica alla crisi. In questo senso l’abbiamo già fatto varie volte negli interventi della Santa Sede e io penso che la mia presenza possa appoggiare questo sforzo che si sta facendo a livello del governo locale". Sulla possibilità della pace in Ucraina, il cardinale ha detto: "Ci vuole la capacità di volere la pace e di credere che la pace sia veramente un valore supremo. E come dicevano i Papi, ‘con la pace nulla è perduto, con la guerra tutto è perduto’".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy