AFFIDO E ADOZIONE: CASINI (MPV), "TUTELARE GLI INTERESSI DEL BAMBINO"” “” “

"Apprezzo il ritiro dell’emendamento che, se approvato, avrebbe capovolto il senso stesso dell’adozione". È il commento al Sir di Carlo Casini, presidente del Movimento per la vita (Mpv), in merito al ritiro dell’emendamento che avrebbe cambiato i criteri per adozione e affidamento. "Bisogna sempre ricordare – aggiunge Casini – che l’adozione e l’affidamento sono istituti a favore dei bambini, per dare una famiglia a chi non ce l’ha o ce l’ha in difficoltà, ma non è uno strumento per dare dei figli a chi non ce li ha". "Oggi, invece, si sta assistendo ad un degrado del concetto stesso di adozione e di affidamento, che vengono considerati un modo per avere figli. Non è così". Casini insiste su un punto: "Al bambino va dato il meglio possibile. E il meglio possibile è una famiglia composta da un uomo e una donna sposati, legati da un affetto stabile. Così dice la legge italiana e così deve restare". "Sull’adozione si raccontano tante favole, come quella sulle procedure lunghe. In realtà, ci sono pochi bambini che possono essere adottati perché, in Italia, non vengono fatti nascere con l’aborto", conclude il presidente del Movimento per la vita.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy