BANCHE POPOLARI: SU "AVVENIRE" APPELLO AL GOVERNO DI 14 ASSOCIAZIONI CATTOLICHE (3)

Le associazioni propongono alcuni interventi specifici: separare anche in Italia le banche commerciali da quelle d’affari, come si è fatto in Francia, Germania, Gran Bretagna e Usa; lavorare a un testo unico bancario europeo che riconosca la presenza sia di banche a voto capitario sia di Spa; eliminare la soglia dimensionale che obbliga le banche popolari a diventare Spa; sollecitare un’autoriforma del sistema delle banche cooperative eliminando le influenze della politica al loro interno; alle popolari di grandi dimensioni offrire la doppia opzione di diventare spa e rimanere a voto capitario; costruire una "bad bank" per superare il peso dei crediti deteriorati. "Siamo sicuri di voler buttare a mare tutta questa ricchezza?", chiedono i presidenti di associazioni e movimenti, notando che "il rischio del decreto Popolari è che è esso impedisca che in Italia possa evolvere e crescere qualcosa di così bello".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy