Diocesi: Torino, una Porta santa sarà aperta anche al Cottolengo

In occasione del Giubileo della misericordia, nella diocesi di Torino verranno aperte due Porte sante. La prima, in Cattedrale, sarà aperta alle 15.30 di domenica 13 dicembre. Una seconda Porta santa si aprirà invece la domenica successiva, 20 dicembre alle 12.30, nella chiesa interna della Piccola casa della Divina Provvidenza. “Questa iniziativa al Cottolengo – afferma l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia – vuole sottolineare che una Porta santa da passare per avere la salvezza, per il cristiano ma anche per ogni uomo e donna di buona volontà, è quella dei poveri”. L’apertura della Porta santa al Cottolengo sarà seguita, alle 13, da un momento conviviale con i poveri. “Vogliamo che si attivi una conoscenza diretta e un incontro fraterno con i poveri – aggiunge mons. Nosiglia – nell’ascoltarli e dialogare con loro allo stesso tavolo, per scoprire quanto grande sia la loro umanità e i valori di cui sono ricchi e possono offrire a tutti. Anche questo fa parte delle opere di misericordia che il Giubileo ci invita a compiere”. Per questo, il presule ha invitato i giovani a dare la propria disponibilità per prestare servizio a tavola. L’arcidiocesi di Torino compirà il proprio pellegrinaggio a Roma il 9 aprile: lo farà “per ringraziare Papa Francesco della sua visita a Torino e celebrare l’Anno santo in San Pietro, sulle tombe dei martiri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy