Coincidenza Natale e Mawlid: don Bettega (Cei), “due voci che intonano un canto insieme”

“È come due voci che possono intonare un canto insieme”. Così don Cristiano Bettega, direttore dell’Ufficio Cei per l’ecumenismo e il dialogo, commenta la coincidenza quest’anno delle date in cui i musulmani celebrano la nascita di Maometto (festa del Mawlid) e i cristiani la nascita di Gesù. È la prima volta che succede da 457 anni. Bisogna risalire infatti al 1558 per trovare una simile configurazione temporale, visto che i musulmani utilizzano un calendario che si basa su una scansione del tempo puramente lunare. “Non credo molto nelle coincidenze – dice il direttore dell’ufficio Cei -. Credo piuttosto che se crediamo che Dio guida la storia, allora dobbiamo anche credere che questa assonanza di date può essere letta come una provocazione di Dio a costruire ponti e non muri. Le spiegazioni scientifiche sulla coincidenza delle date ci sono. Ma a noi credenti è richiesto di fare un passo in più e di leggere la storia con occhi di fede”.

“Anche questa allora – prosegue don Bettega – può diventare un’ulteriore occasione di dialogo per scoprire quanto di bello e di buono ci sono nelle nostre tradizioni”. Non si tratta di cedere al sincretismo, perché, sottolinea don Bettega, si tratta di due “figure molto diverse ma è indubbio che quest’anno musulmani e cristiani si trovano a celebrare nello stesso giorno la nascita di “due figure imprescindibili e preziose della storia. Come nessun cristiano può prescindere dal confronto con Cristo, Figlio di Dio fatto uomo, così nessun musulmano può prescindere dal confronto con Maometto, il Profeta della rivelazione coranica”. La festa del Mawlid è celebrata dai musulmani in maniera differente a seconda delle scuole e delle tradizioni. Il riferimento è al versetto del Corano in cui Maometto viene evocato come un dono della “Misericordia per tutta l’umanità”. Vista l’assonanza profonda con il giubileo, don Bettega lancia la proposta ai musulmani italiani di organizzare insieme ai cattolici un incontro sul tema della Misericordia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy