Germania: Cop21, da vescovi a Misereor giudizio positivo. “Svolta storica”

La Conferenza episcopale tedesca ha valutato l’accordo sul clima raggiunto a Parigi come una “svolta storica”. Mai prima d’ora la comunità internazionale aveva raggiunto un accordo su un tema così importante, ha sottolineato l’arcivescovo di Bamberg, mons. Ludwig Schick, responsabile della Conferenza episcopale tedesca (Dbk) per le questioni della Chiesa universale. “Solidarietà, trasparenza e affidabilità caratterizzano questo accordo. È inoltre necessario determinare la sua realizzazione”, ha detto l’arcivescovo: il risultato raggiunto dai delegati di 195 Paesi di limitare il riscaldamento globale medio al di sotto di 2° C rispetto ai livelli pre-industriali, forse anche al di sotto di 1,5 gradi, è “per il futuro dell’umanità e l’integrità del bene della creazione”, ha detto Schick che ha però sottolineato come “Parigi è solo l’inizio, perché siamo tutti chiamati alla realizzazione di obiettivi di protezione del Creato”. Anche l’associazione caritativa cattolica Misereor per l’aiuto alla cooperazione allo sviluppo ha accolto con favore l’accordo sul clima parigino definendolo una “pietra miliare”. Tuttavia Misereor evidenzia che l’accordo dovrà tener presente le ricadute in termini di rispetto e protezione dei diritti umani sia per il clima che per la sicurezza alimentare e di uso dei suoli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy