Cardinale Bassetti: “desidero una Chiesa più viva, missionaria ed accogliente”

“Desidero una Chiesa più viva, sensibile, missionaria ed accogliente, perché ci possa essere nella nostra società più giustizia, condivisione, solidarietà per le tante povertà… L’Anno giubilare straordinario della misericordia che ci apprestiamo a vivere sia tempo di grazia, di riconciliazione, di risveglio e di nuova vita per le persone, per le famiglie e la comunità. Sia il tempo del pensare fecondo, della laboriosità creativa e della liberazione dalle tante schiavitù che ci opprimono”. Ad auspicarlo è stato ieri, 13 dicembre, il cardinale arcivescovo di Perugia – Città della Pieve,  Gualtiero Bassetti, a conclusione della solenne concelebrazione dell’apertura della Porta Santa della Misericordia della cattedrale di San Lorenzo in Perugia. Monsignor Paolo Giulietti, vescovo ausiliare, ha annunciato l’“Opera segno diocesana per l’Anno giubilare”. Si tratta della creazione di altri tre “Empori della solidarietà” gestiti dalla Caritas per famiglie in difficoltà (il primo è stato inaugurato lo scorso anno a Perugia, presso il “Villaggio della Carità”), il cui avviamento sarà reso possibile anche dal finanziamento di Caritas italiana e di Fondazione Cassa di risparmio di Perugia. L’apertura dei tre nuovi Empori avverrà nel 2016 nelle località di San Sisto-Sant’Andrea delle Fratte e Ponte San Giovanni di Perugia e a Schiavo di Marsciano. Al “segno giubilare” si affianca una campagna della Caritas diocesana per far riflettere sul dramma della fame; far conoscere l’esperienza dell’Emporio già attivo; raccogliere 100mila euro per sostenere l’avvio dei tre nuovi Empori.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy