Diocesi: Sinodo Bolzano-Bressanone, celebrazioni liturgiche a misura di bambino

Bolzano-Bressanone: i sinodali

Come coinvolgere, durante le celebrazioni parrocchiali, le famiglie con bambini piccoli? Come farle sentire veramente parte di una comunità aperta e accogliente verso tutte le generazioni? Come favorire la loro piena partecipazione alla vita liturgica della comunità? Se n’è parlato durante i lavori della prima giornata della settima sessione plenaria del Sinodo diocesano di Bolzano-Bressanone in corso a Bressanone. I sinodali altoatesini hanno cercato di dare una risposta concreta a tali questioni, particolarmente sentite nelle comunità parrocchiali, approvando quasi all’unanimità un provvedimento che prevede l’introduzione delle celebrazioni per la prima infanzia, in cui vengono coinvolti anche i bambini più piccoli, dall’età del battesimo a quella della prima comunione. In alcune parrocchie della diocesi queste celebrazioni sono già state sperimentate e – così come sottolineato durante il dibattito in aula – hanno dato buoni risultati, sia per quanto riguarda il coinvolgimento delle giovani famiglie, sia per quanto concerne la partecipazione dei bambini, che hanno dimostrato, fin dai primi anni di vita, grande entusiasmo. I lavori del Sinodo diocesano altoatesino proseguiranno quest’oggi con la discussione e l’approvazione dei provvedimenti riguardanti la pastorale personalizzata e vocazionale, il dialogo interreligioso, i temi sociali, l’assistenza delle persone in difficoltà e l’accoglienza dei profughi, la formazione, la cultura e la comunicazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy