This content is available in English

Slovacchia: piano del governo per il reinsediamento di famiglie cristiane siriane

(Bratislava) – Il governo slovacco ha dato inizio al processo di reinsediamento in Slovacchia di 25 famiglie cristiane di lingua aramaica provenienti dalla Siria. “Il progetto riguarda le famiglie in pericolo che vivono attualmente nei territori occupati dallo Stato islamico. Il nostro Paese desidera integrarle nella nostra società”, spiega il primo ministro Robert Fico, aggiungendo che l’attuale atto di reinsediamento si basa su un accordo tra la Slovacchia e i partner europei. L’Ufficio immigrazione della Slovacchia sta inoltre preparando il trasferimento di 151 cristiani siriaci dal campo profughi in Iraq e il governo ha stanziato 500.000 euro a favore di organizzazioni non governative che promuovano progetti finalizzati alla risoluzione della crisi migratoria. “Vogliamo accogliere queste persone e dare loro una nuova casa”, ha dichiarato Fico, sottolineando che l’obiettivo è trovare cristiani in Siria che vogliano beneficiare di un soggiorno permanente in Slovacchia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa