Giubileo della misericordia: Aocts, invito ai pellegrini e tour operator in Terra Santa

Inserire la proposta di celebrare l’Anno della Misericordia nei programmi dei pellegrinaggi 2015/2016. È l’invito che la Commissione episcopale per i pellegrinaggi che opera in seno alla Assemblea degli Ordinari Cattolici di Terra Santa (Aocts) rivolge a tutti gli uffici diocesani e alle agenzie di pellegrinaggio. In Terra Santa le iniziative sono offerte non solo ai fedeli locali ma anche ai pellegrini che visiteranno i luoghi santi durante l’anno della Misericordia. Non si tratta solo di varcare la porta della Misericordia, spiegano dall’Aocts, ma di “visitare i santuari in segno di penitenza per tutti i peccati contro la pace, la riconciliazione e la giustizia in Medio Oriente. Non si tratta di un rito vuoto di significato, ma una promessa pubblica di impegno concreto, personale e comunitario per un mondo migliore”. Gli Ordinari cattolici invitano a “non dimenticare, durante il pellegrinaggio, l’esercizio delle opere di misericordia corporale e spirituale che si possono vivere come pregare, la domenica, con una comunità parrocchiale preferendo quella più isolata e lontana dai grandi centri, passare un po’ di tempo con anziani, malati, giovani diversamente abili, rifugiati, ospiti di tante istituzioni religiose”. Queste le date di apertura del Giubileo in Terra Santa: Gerusalemme, basilica del Getsemani, 13 dicembre, ore 16; Haifa, cattedrale melkita, 13 dicembre; Haifa, cattedrale maronita, 13 dicembre; Amman, cattedrale melkita, 13 dicembre; Nicosia, cattedrale maronita, 13 dicembre; Betlemme, chiesa S. Caterina, 24 dicembre, ore 23.15; Nazareth, basilica Annunciazione, 27 dicembre. A queste date va aggiunta Gaza, parrocchia Sacra Famiglia, 20 dicembre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa