Bulgaria: giornata in memoria dei martiri del comunismo. Storia raccontata da giovani attori

Viene celebrata oggi in Bulgaria la giornata in memoria dei martiri bulgari, in particolare il vescovo cattolico Eugeni Bossilkov e i tre padri assunzionisti fucilati per la loro fedeltà alla Chiesa cattolica e beatificati da Giovanni Paolo II. Oltre al consueto raduno nel santuario dedicato a Bossilkov a Belene, con la presenza del vescovo di Nicopoli, mons. Petko Hristov, dal 18 al 28 novembre i “ragazzi di Belene” presenteranno lo spettacolo teatrale “Come agnelli in mezzo ai lupi”, dedicato ai quattro beati, a Russe, Veliko Tarnovo, Belene e Sofia. “Da un lato vogliamo raccontare la storia di questi sacerdoti cattolici e del loro martirio perché non è molto conosciuta nella società”, spiega al Sir padre Paolo Cortesi, rettore del santuario “Beato Bossilkov” nonché regista dello spettacolo. E aggiunge: “D’altro canto abbiamo avuto l’opportunità di aiutare anche i ragazzi di Belene, ad approfondire la loro conoscenza in base a documenti e fonti storiche”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy