Papa Francesco: a Congresso eucaristico India, Eucaristia “non è premio per i buoni ma forza per i peccatori”

Il Congresso eucaristico è “un dono di Dio” che non è soltanto “per i cristiani dell’India ma per tutta la popolazione di un Paese cosi ricco di diversità culturali e di spiritualità”. Lo ha detto Papa Francesco nel videomessaggio in apertura dei lavori del Congresso eucaristico nazionale che si è aperto oggi in India, a Mumbai, alla presenza di oltre 700 delegati da tutto il Paese. Il Papa – rende noto Radio Vaticana – ha ricordato quanto già Paolo VI ebbe modo di evidenziare, durante il suo viaggio in India nel 1964, nel discorso rivolto ai fedeli delle religioni non cristiane. Osservava Papa Montini: “Cristo è caro a questo Paese”. “Impariamo – ha esortato Francesco – che l’Eucaristia non è un premio per i buoni, ma è la forza per i deboli, per i peccatori. È il perdono, è il viatico che ci aiuta ad andare, a camminare”. E, che “la comunione con il Signore” “ci conduce alla solidarietà con gli altri”. “Gli esseri umani di tutto il mondo – ha detto il Papa – hanno bisogno di nutrimento”, non solo “quello che serve a soddisfare la fame fisica”. Da qui il richiamo a tutti quanti sono sfamati e nutriti dal Corpo e dal Sangue di Cristo a non restare indifferenti verso i fratelli e sorelle che soffrono la fame, non solo fisica ma anche “d’amore, d’immortalità, di affetto, attenzioni, perdono, misericordia. Questi tipi di fame possono essere soddisfatti solo con il Pane che viene dall’alto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy