Fondazione Ratzinger: p. Borrell (Carm. Scalzi), Teresa d’Avila antidoto a "società malata di apparenza" (2)

È il tratto agostiniano della spiritualità teresiana, che "ha influito su tutta la sua formazione". Di qui l’attualità della denuncia di Teresa: "Il problema – ha detto Borrell parafrasandone il pensiero – è che viviamo all’esterno, distratti da molte attrattive che ci disorientano. Passiamo la nostra vita all’esterno del castello, in una società malata di apparenza". L’antidoto ad "uno stile di vita superficiale e banale", la risposta di Teresa, è la consapevolezza che "possiamo aspirare a molto di più, tramite la relazione con Dio, dove c’è pienezza e felicità".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy