Chiesa: Geraci (Caritas), a chi varcherà la porta santa dell’Ostello verrà chiesto un gesto concreto di misericordia

Il prossimo 18 dicembre, a dieci giorni dall’apertura del Giubileo straordinario della misericordia, Papa Francesco aprirà la "Porta santa della carità” all’Ostello della Caritas di via Marsala, vicino alla stazione Termini, e visiterà la mensa dell’ostello dedicata a San Giovanni Paolo II, che tornerà in funzione in novembre. Sul tema è intervenuto Salvatore Geraci, responsabile dell’area sanitaria della Caritas e presidente della Società italiana di medicina delle migrazioni (Simm), che all’incontro promosso oggi a Roma dall’Ufficio nazionale Cei per la pastorale della salute, ha richiamato le parole evangeliche: "Ero forestiero e mi avete ospitato, malato e mi avete visitato". "E’ la prima volta che nella storia giubilare si apre una porta santa non all’ingresso di una basilica ma all’ingresso di un’opera-segno per i poveri". Padre Rupnik realizzerà per la porta un mosaico ornamentale con il logo del Giubileo. Accanto all’Ostello sarà realizzata una piccola cappella che sarà tappa del pellegrinaggio. "Alle persone che la varcheranno verrà chiesto un gesto concreto di misericordia, di volontariato una volta tornati a casa".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy