Fondazione Ratzinger: Osoro, “nella Chiesa tutto passa dalla preghiera”

(dall’inviata Sir a Madrid) – “Nella Chiesa, tutto passa dalla preghiera, che trasforma la nostra esistenza”. Ne è convinto monsignor Carlos Osoro Sierra, arcivescovo di Madrid, che dopo aver celebrato ieri sera nella cattedrale la Messa di apertura, ha portato il suo saluto in apertura della prima giornata di lavori, all’Università Francisco de Vitoria. “Per Joseph Ratzinger – ha esordito – la preghiera è speranza in atto, la ragione per la quale è possibile sperare. È la forza che cambia il mondo e struttura la vita umana”. Santa Teresa d’Avila, ha proseguito, “quando parla della libertà, si riferisce ad essa in modo esistenziale: la sua vita era una schiavitù, e ad un certo puto Dio l’ha chiamata a gustare la libertà”. Libertà, quindi, “come esperienza personale, che sorpassa il proprio limite ma rende anche coscienti della capacità umana di autodeterminazione”. “Solo Dio basta”, ha commentato Osoro a proposito di una delle frasi più famose della mistica carmelitana, è un appello “alla libertà che è anche responsabilità: Dio è l’unico che dà la libertà. L’apertura e la comunicazione fanno dell’uomo un essere relazionale”. Preghiera come “arte dell’ascolto” della volontà di Dio: è uno dei tratti che accomuna la spiritualità ratzingeriana e quella teresiana, ha concluso l’arcivescovo di Madrid.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo