UE: JUNCKER (COMMISSIONE) ALL’ESAME DEI GRUPPI POLITICI ALL’EUROPARLAMENTO

(Sir Europa – Bruxelles) – Crescita economica e rigore nei conti pubblici, rapporto istituzioni-cittadini, migrazioni e frontiere, sicurezza sociale, salute, trattato transatlantico, allargamento dei confini, tutela dell’ambiente, azioni per il sostegno alle regioni meno sviluppate, iniziative per i giovani: sono molteplici i temi sui quali tra oggi e domani i gruppi politici interrogheranno Jean-Claude Juncker, candidato alla presidenza della Commissione Ue, il quale, dopo la designazione del Consiglio, deve ottenere, il 15 luglio, il sì dell’Europarlamento. Gli incontri con i gruppi politici che siedono nell’emiciclo sono fissati a Bruxelles: nell’agenda di Juncker figurano gli appuntamenti con – nell’ordine – Socialisti e democratici, Liberaldemocratici, Conservatori, Verdi, Sinistra unitaria, Popolari, Efdd (euroscettici). La votazione si svolgerà durante la plenaria della prossima settimana a Strasburgo, seguita, il giorno dopo, a Bruxelles, da un summit dei capi di Stato e di governo. Se il politico lussemburghese dovesse ottenere la maggioranza di 376 deputati, dovrà poi proporre, di concerto con gli Stati membri, l’elenco dei candidati a commissario (uno per Paese). I commissari designati saranno sottoposti a settembre alle audizioni in Parlamento; infine l’aula voterà la composizione del collegio entro ottobre, per entrare in carica il 1° novembre.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy