CONSUMI FAMIGLIE: ISTAT, TRA TRENTINO E SICILIA 1.400 EURO DI DIFFERENZA

Le famiglie del Trentino-Alto Adige spendono quasi 1.400 euro in più di quelle siciliane. È uno dei dati riportati nell’indagine Istat sui Consumi delle famiglie nel 2013. "Nel 2013 – segnala l’Istituto di statistica – il Trentino-Alto Adige (in particolare la provincia di Bolzano) è la regione con la spesa media mensile più elevata (2.968 euro), seguita dalla Lombardia (2.774 euro). Fanalino di coda, ancora una volta, la Sicilia con una spesa media mensile (1.580 euro) di quasi 1.400 euro inferiore a quella delle regioni con la spesa più elevata". Nelle ripartizioni territoriali emerge che la spesa alimentare in Trentino- Alto Adige non raggiunge il 15%, mentre in Sicilia sfiora il 27%. "In generale, le regioni con i livelli di spesa piuÌ bassi – riporta l’Istat – mostrano quote di spesa piuÌ contenute per altri beni e servizi e per tempo libero e cultura: tali spese, complessivamente, rappresentano meno del 5% della spesa totale per le famiglie sarde, il 6,7% per quelle siciliane e ben il 12,3% per quelle residenti in Trentino-Alto Adige (il 13,8% in provincia di Bolzano)". La diversa propensione alla spesa per istruzione e per sanità, invece, è legata non solo alla maggiore presenza, nel primo caso, di bambini e ragazzi in età scolare e, nel secondo, di anziani, ma anche alla diversa compartecipazione delle istituzioni locali alla spesa sostenuta dalle famiglie.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy